Depressione ed Ansia in Italia

Mentre l’interesse degli italiani per le tematiche affini alla depressione diminuiva, si è registrato un incremento d’interesse per l’ansia.

Google Trends (tabella in alto) analizza tutti i termini della query: nel termine di ricerca “ansia” il Trends crescente incorpora le ricerche degli italiani eseguite con parole come “ansia sociale”, “curare l’ansia”, “ansia sintomi”, “ansia da lavoro”, “ansia da prestazione”, “attacchi d’ansia”… Nel complesso, gli italiani mostrano più interesse per il “calderone di parole chiave affini all’ansia” e non per il calderone di parole chiave che ruotano intorno alla depressione (sintomi depressione, come uscire dalla depressione, depressione post partum…).

Annunci

La parola secca “ansia” è digitata dagli italiani sui motori di ricerca 27.200 volte al mese mentre la parola “depressione” è cercata dagli italiani 49.500 volte al mese (stime SemRush).

Nessun paradosso.

Nonostante questa prima apparenza, il disagio psicologico più sentito dagli italiani sembra essere l’ansia e non la depressione.

Annunci

3 commenti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.