L’Opera d’Arte della Settimana

Ofelia di John Everett Millais

Ophelia John Everett Millais analisi

1851-1852

76,2 x 111,8 cm

Tate Britain, Londra

Il fatto che abbia una forma orizzontale ed i due angoli superiori leggermente smussati indica che doveva essere un baldacchino imperiale

L’artista prima ha analizzato e studiato il paesaggio realizzandolo nei minimi dettagli e successivamente si è concentrato sulla donna protagonista

L’ambiente è stato realizzato in plain air: metodo dei pittori impressionisti per cui si dipinge la tela all’aria aperta riportando nel momento ciò che l’artista vede

Lo scorcio rappresentato è il fiume Hogsmill, nel Surrey in Inghilterra; John Everett Millais restò nei pressi del fiume per più di cinque mesi lavorando più di undici ore al giorno

Ofelia è uno dei personaggi della tragedia Amleto di William Shakespeare: si tratta di una giovane aristocratica innamorata del protagonista del racconto, Amleto.

Nel corso della trama avvengono alcuni eventi portano il protagonista ad uccidere Polonio, il padre di Ofelia e quando quest’ultima scopre che il padre è stato ucciso da Amleto impazzisce: dice cose senza senso e distribuisce fiori ai personaggi con cui parla.

Un giorno Ofelia sta raccogliendo dei fiori sulla riva di un fiume, ma ad un certo punto perde l’equilibrio e cade nell’acqua e muore annegata.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.